Venerdì, 06 Settembre 2019 10:10

Compri o trasferisci Oro dall'estero? Regolarizza la tua posizione con OREGOLD

Hai effettuato trasferimenti di Oro Fisico da o verso l'estero? Ecco cosa devi fare.

Sono molti gli investitori italiani che acquistano, fuori dai confini nazionali,"oro da investimento". Non sempre i rivenditori stranieri sono precisi nel rilasciare le informazioni di natura fiscale e/o legale a cui gli acquirenti italiani sono soggetti in taluni casi.

Cosa occorre sapere?

Ogni spostamento di oro da investimento da o verso l'estero, con un valore intrinseco pari o superiore a € 12.500, deve essere segnalato all' "Unità di Informazione Finanziaria" (UIF). Uno dei casi, quindi, è quello in cui si sia acquistato da un rivenditore straniero e trasferito la merce in Italia,

Tale obbligo alla segnalazione è in capo all'acquirente e non al rivenditore come potrebbe sembrare più naturale. Il rivenditore infatti ha solo obblighi che riguardano le normative fiscali del paese in cui risiede; tali obblighi in capo al rivenditore non riguardano le richieste dell'ufficio finanziario italiano su menzionato.

Quale legge specifica questo obbligo in capo agli acquirenti?

La norma dell'ordinamento italiano che regolamenta questo settore è la "Legge 7/2000"  che prescrive, nel commma 2 dell'Art. 1, ciò che segue:

"Chiunque dispone o effettua il trasferimento di oro da o verso l'estero, [---], anche a titolo gratuito, ha l'obbligo di dichiarare l'operazione all'Ufficio italiano dei Cambi, qualora il valore della stessa risulti di importo pari o superiore a 20 milioni di lire" (cifra poi rimodulata, da successive modifiche, negli attuali € 12.500.00, ndr,)

Le sanzioni previste per omessa dichiarazione sono invece indicate nel comma 2 dell'Art. 4 della stessa legge, che recita:

"Le violazioni dell'obbligo di dichiarazione di cui all'articolo 1, comma 2, sono punite con la sanzione amministrativa da un minimo del 10 per cento ad un massimo del 40 per cento del valore negoziato."

Ricapitolando: l'obbligo in capo all'acquirente si produce quando:

- Il valore della merce è pari o superiore a € 12.500.

- Avviene un trasferimento fisico della merce divenuta di proprietà del cittadino italiano

In questi casi occorre dunque che l'acquirente effettui la dichiarazione entro il 30 del mese successivo a quello in cui si è effettuata l'operazione di trasferimento.

Come può il cittadino privato effettuare la dovuta segnalazione?

Il modo più semplice per assolvere questo obbligo di legge è quello di richiedere ad un intermediario autorizzato lo svolgimento dell'operazione in via telematica. Può quindi rivolgersi, ad esempio:

- Ad un "Istituto di credito".

- Ad un "Operatore Professionale" iscritto all'Albo elaborato dalla Banca d'Italia.

OREGOLD, Operatore Professionale N. 5004700, ha attivato un servizio amministrativo che ha lo scopo di informare gli utenti e, se richiesto, completare per conto degli utenti questa dichiarazione.

Che costo ha questa operazione?

La tariffa del servizio è pari a € 100+IVA ogni € 50.000 (o frazione) di valore dei beni oggetto della dichiarazione..

Quale dati occorre fornire per effettuare la dichiarazione?

I dati che occorre indicare per completare la dichiarazione, oltre ai dati identificativi dell'acquirente, sono:,

1) la quantità in grammi di oro puro trasferito,

2) il controvalore in Euro, 

3) l'indicazione del giorno in cui è stato effettuato il trasferimento dei beni.

Non è invece necessario fornire la descrizione dei beni acquistati.

Quale vantaggio otterrete effettuando l'operazione con OREGOLD?

Per venire incontro alle esigenze degli utenti OREGOLDA ha pensato di associare un servizio complementare: se usufruirete del servizio di regolarizzazione proposto da OREGOLD, l'azienda si impegnerà all'acquisto dei beni che avrete dichiarato a condizioni agevolate qualora, e se, vorrete un giorno riconvertire l'oro in denaro. 

L'offerta di acquisto, personalizzata, sarà formalizzata per iscritto al termine dello svolgimento dell'operazione.

Avete necessità di altri chiarimenti sull'argomento?

Scrivete una emai con le vostre domande a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.  e risponderemo nel più breve tempo possibile. Oppure chiamate il nostro numero verde 800 173 023 (dalle 10 alle 18; dal lunedì al venerdì).

 

Lo staff di OREGOLD® Investimenti in Oro

 

 

 

Dati aziendali

OREGOLD® - Krysos Srl 
Sedi a: MILANO - ROMA - PERUGIA 
Numero Verde: 800 173 023
Partita Iva: IT03211580547
Aut. Banca d'Italia: N. 5004700
Operatori Professionali in Oro
Capitale Sociale (I.V.)  € 120.000.00